[Recensione]: “Io sono Leggenda” di Richard Matheson

Ogni aspirante scrittore che si rispetti ha dovuto fare i conti, almeno una volta nella sua carriera, con una domanda bastarda del tipo: “quale è il romanzo di altri che avresti voluto scrivere tu?”. A me è successo e non nascondo d’aver fissato il vuoto con un’espressione da ebete prima di rispondere. Sono momenti in cui ti scorrono davanti agli occhi i dorsi dei libri che affollano gli scaffali della tua libreria. È una questione di istanti, poi la rivelazione.

Un titolo, Io sono Leggenda.  Un nome, Richard Matheson, il genio che l’ha concepito.

io-sono-leggenda

Alcuni di voi conosceranno di certo l’ultimo film ispirato al romanzo, quello che vede come protagonista Will Smith. Perchè ultimo? Beh, “Io sono Leggenda” ha influenzato l’immaginario e il cinema di genere per quasi cinquanta anni. La prima trasposizione cinematografica, L’Ultimo uomo sulla Terra, risale infatti al 1964. Richard Matheson è la vera leggenda, un eroe della scrittura per quelli che come me non hanno mai smesso d’apprezzare le sue opere. Richard Matheson sarà ricordato in eterno per questo romanzo che ha forgiato il gusto del fantastico.

Io sono Leggenda è la storia di Robert Neville, un operaio qualunque della provincia americana, un veterano della guerra di Panama che un morso di pipistrello ha reso immune a un virus che in poco tempo ha trasformato gli uomini in vampiri e reso la Terra in un luogo spettrale. Neville trascorre le sue monotone e solitarie giornate rafforzando i sistemi di difesa della propria abitazione, che ogni notte subisce gli attacchi dei succhia sangue. Alla testa dei morti viventi c’è Ben Cortman, il vecchio vicino di casa e collega di lavoro. Matheson permea il romanzo con un sentimento d’angoscia che si trasmette, proprio come un virus, dal protagonista al lettore, contagiandolo tenendolo inchiodato alle pagine dall’inizio alla fine.

Quella di Neville è la tragedia di un uomo le cui certezze familiari vengono violate dalla scomparsa della figlia Kathy e della moglie Virginia, infettate dal morbo proprio come tutti gli altri. Dove l’armonia di una vita tranquilla va in frantumi, subentra l’orrore di una quotidianità da incubo. Prima che il sole tramonti, Neville si dedica a scovare e uccidere i vampiri immersi nel sonno. Questa sua caccia si trasforma in una lenta ricerca della verità. Partendo infatti dai miti del passato, il protagonista scopre e studia approfonditamente il batterio che ha scatenato l’epidemia. Il tentativo a cui dà vita è quello di realizzare un vaccino. Le cose però non vanno come lui si aspettava.

Matheson non è uno stilista, il suo è un fraseggio secco, privo della ridondanza di altri autori suoi contemporanei. L’azione è serrata, prende alla gola suscitando emozioni forti che fanno di lui un autore molto moderno, ma la sua opera non è solo questo.  Io sono Leggenda è un’analisi profonda e immortale della condizione umana, della  nostra società e del razzismo che la alimenta. Per quanto infatti ci sforziamo d’essere aperti, moderni, siamo colpevoli di fare da sempre distinzioni e segregazioni nascondendoci dietro finte maschere d’umanità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...